Caratteristiche del percorso

Il percorso crea un legame simbolico tra due figure importantissime della spiritualità medievale: San Celestino V e San Francesco d’Assisi. Può in qualche modo dirsi che Celestino abbia raccolto e proseguito quel progetto di riforma dei valori che iniziò il Poverello di Assisi, al quale lo accomuna il sentimento di umiltà, l’aspirazione alla semplicità, l’impegno per l’aiuto e la vicinanza ai più poveri e deboli.
I luoghi coinvolti nel percorso sono L’Aquila, Scoppito, Antrodoco, Città Ducale, Rieti, Poggio Bustone, Leonessa, Monteleone di Spoleto, Colle del Capitano, Rocca Porena di Cascia, Norcia, Serravalle di Norcia, Ponte di Cerreto di Spoleto, Sant’Anatolia di Narco, Spoleto, Campello sul Clitunno, Trevi, Foligno, Spello, Rivotorto, Santa Maria degli Angeli, Assisi.
L’intero percorso misura 254 km.

Kit del pellegrino

Al pellegrino che voglia mettersi in Cammino gli viene consigliato il seguente Kit:
la Guida del Pellegrino;
la Carta del Pellegrino;
il bastone, il pendaglio celestiniano, il cappellino e la maglietta del cammino;
la Carta dell’Ospitalità con le indicazioni delle strutture ricettive convenzionate;
Il pellegrino riceverà in omaggio, come segno di gratuità celestiniana, il cappellino. Il resto dell’equipaggiamento potrà essere acquistato ai prezzi di costo di realizzo. Al termine del Cammino stabilito, il pellegrino riceverà la pergamena della “Celestiniana” attestante il percorso effettuato. In ogni tappa del Cammino sarà presente una vetrina espositiva dei prodotti tipici del Cammino (testati e valutati positivamente dal Consorzio Celestiniano) oltre ai gadget del Cammino. Tali prodotti potranno essere acquistati anche su prenotazione e spedizione a domicilio.