Caratteristiche del percorso

Il percorso termina in un altro dei luoghi importanti per l’esistenza di Celestino V, ove si rifugiò nel tentativo di fuggire alle angherie del Papa suo successore dimostrando anche in queste difficili occasioni la sua santità di vita. Il santuario di San Michele arcangelo che domina questo luogo è un sito di grandissimo interesse religioso; già San Francesco d’Assisi vi si era recato in visita e, ritenendosi indegno di un luogo così sacro, si inginocchiò all’ingresso in preghiera e baciando la terra vi impresse il simbolo della croce francescana. Il percorso ripercorre le strade che da tempo immemore i pastori percorrevano nelle vie della transumanza, ma attribuisce a questi sentieri una spiritualità tutta nuova.
Il percorso attraversa i siti di Sant’Angelo Limosano, Matrice, Sant’Elia a Pianisi, Santa Croce di Magliano, Serracapriola, Apricena, Santa Maria di Stignano, San Marco in Lamis, Santuario di San Matteo, Borgo Celano, San Giovanni Rotondo, Monte Sant’Angelo.
L’intero percorso misura 160 km.

Attenzione

Per questo tratto del Cammino è in fase di stampa la Guida e la Carta dell’Ospitalità con le indicazioni delle strutture ricettive convenzionate.

Appena pronte saremo lieti di darne notizia e disponibilità sui nostri mezzi di comunicazione (stampa, web, social, newsletter).